Un nuovo sito targato WordPress

TePe 940×60

Salute orale: non mandarla in vacanza!

CONDIVIDI
, / 1299 0
Salute orale: non mandarla in vacanza!

Le vacanze sono ormai alle porte, ma c’è una cosa che non dovrebbe mai andare in vacanza… cosa? La salute orale ovviamente!

Distratti tra bagni, sole, gelati e passeggiate rischiamo di dimenticare una parte fondamentale della nostra routine quotidiana, che ci tiene al riparo dagli spiacevoli disturbi che possono affliggere il cavo orale.

 

Vacanze salutari?

Il clima caldo e la prolungata esposizione ai raggi solari possono contribuire alla comparsa di fastidiose infiammazioni, spesso causa di mal di denti improvvisi e di gengive doloranti, che rischiano di manifestarsi proprio mentre si è in spiaggia a fare il pieno di sole e salsedine.

E un contributo fondamentale può arrivare anche dalle bevande zuccherine e ghiacciate che tutti consumiamo in grande quantità nei mesi estivi, per tentare di scacciare il caldo che ci opprime; oppure dai numerosi spuntini consumati durante la giornata… perché si sa, il mare mette appetito.

Gassosa, limonata, gelati, caramelle e patatine possono infatti riservare brutte sorprese ai nostri denti, rischiando di aggravare carie trascurate o di amplificare la sensibilità dentinale.

 

I 7 segreti della salute orale in vacanza

Rinfreschiamoci dunque la memoria sulle precauzioni fondamentali da seguire per non ritrovarci a Settembre con un bel conto salato del dentista di fiducia.

    1. Proteggere lo spazzolino: l’astuccio dove riponiamo lo spazzolino deve essere abbastanza grande da far circolare l’aria. Prima e dopo il viaggio è necessario pulirlo adeguatamente per eliminare i depositi di batteri. Mai fatto? Comincia da adesso!
    2. Asciugare lo spazzolino: lo spazzolino bagnato favorisce la proliferazione dei batteri. La soluzione migliore è quella di toglierlo dalla custodia appena arrivati a destinazione, ponendolo verticalmente in un bicchiere per far defluire l’acqua. E in caso di viaggio in auto, lo spazzolino potrebbe persino essere lasciato sul cruscotto ad asciugare liberamente.
    3. Attenzione all’igiene: prima di lavarsi i denti bisogna sempre lavarsi le mani. Se l’acqua del posto in cui ci troviamo non è sicura, meglio quella della bottiglia, non si sa mai.
    4. Prodotti da viaggio: in commercio esistono numerosi kit da viaggio contenenti tutto il necessario e comodi da trasportare.
    5. Validi sostituti: sicuramente lavarsi i denti in spiaggia non è un’operazione agevole. Un valido sostituto è sicuramente il chewing-gum senza zucchero, in grado di stimolare la salivazione e di diluire le concentrazioni di batteri. L’infuso di the verde può invece proteggere i denti, disgregando i batteri che causano la carie.
    6. Piano B: e se perdessi lo spazzolino? Meglio premunirsi con qualche riserva di scorta da utilizzare nei momenti di necessità.
    7. Attenzione al cibo: durante le vacanze si tende a mangiucchiare di più, ma occhio agli spuntini di troppo! Oltre a minacciare la linea potrebbero essere dannosi anche per la salute del nostro sorriso.

 

Prevenire è meglio che curare

E prima di partire? Oltre agli accorgimenti elencati sarebbe bene prenotare una visita dal dentista, per assicurarsi di avere una bocca sana e libera da qualsiasi fastidio sospetto.

Effettuando un controllo 2-3 settimane prima della partenza, si avrebbe infatti il tempo di curare gli eventuali disturbi, affrontando le vacanze con una tranquillità in più.

Hai già la testa immersa tra valigie e pile di camicie hawaiane? Fermati un attimo, la salute del sorriso non va in vacanza!

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà visibile.