Un nuovo sito targato WordPress

Colgate pushbar #2

Igiene orale: fai i compiti a casa!

CONDIVIDI
, / 1409 0
Igiene orale: fai i compiti a casa!

Con la bocca parliamo, sorridiamo, mangiamo, baciamo: si tratta del biglietto da visita con cui ci presentiamo agli altri e per questo motivo dovremmo curarla ogni giorno. Come?

Attraverso le pratiche di igiene orale professionale effettuate dal dentista o dall’igienista ogni 6 mesi naturalmente, ma anche e soprattutto non trascurando le procedure di igiene orale domiciliare.

Colgate articolo

Addio placca

Il nemico numero 1 di denti e gengive è la placca batterica, insieme di microrganismi che aderiscono ai denti e sono i principali responsabili di carie e malattie parodontali.

In un primo momento la placca è morbida e può essere rimossa con più facilità, mentre nell’arco di 24 ore inizia a solidificarsi diventando tartaro, che richiede uno sforzo maggiore per essere eliminato. Cosa fare dunque?

Il segreto sta nel seguire con pazienza e attenzione le corrette pratiche di igiene orale quotidiana con l’aiuto dei principali ‘strumenti del mestiere’: spazzolino, dentifricio, filo interdentale e collutorio.

Spazzolino amico

Lo spazzolino è il migliore amico di denti e gengive quando si tratta di salute orale, essendo in grado di asportare i principali residui di cibo e batteri che vanno a depositarsi nella bocca in seguito a pasti e spuntini.

Bisogna scegliere la tipologia di spazzolino più adatta alle esigenze dei nostri denti e controllare periodicamente che le setole siano dritte e uniformi, provvedendo a sostituirlo con uno nuovo nel caso in cui siano deformate e irregolari.

I denti andrebbero lavati entro 20-30 minuti dalla fine del pasto, così da ostacolare la formazione della pellicola di placca intorno al dente. La procedura andrebbe ripetuta almeno 2-3 volte al giorno, soprattutto in seguito ai pasti.

La tecnica di spazzolamento è fondamentale:

  • Separa la bocca in due parti ideali per concentrare meglio i movimenti;
  • Inizia a spazzolare in senso verticale dalla gengiva al dente, verso il basso nel caso dell’arcata superiore e verso l’alto per l’arcata inferiore;
  • Ripeti la stessa procedura anche nella parte interna delle arcate;
  • Risciacqua con acqua tiepida per eliminare le tracce di tartaro e dentifricio rimaste.

Lingua: non trascurarla

La linguaccia diventa un tabù se la pulizia della lingua è trascurata, su questa si depositano infatti cibo e microrganismi che causano la tanto odiata alitosi.

Per pulire la lingua puoi usare lo strumento appositamente creato che trovi in farmacia o anche semplicemente lo spazzolino.

Allora tira fuori la lingua più che puoi e spazzola accuratamente con lo spazzolino e un po’ di dentifricio, partendo dall’interno e andando verso l’esterno. Fai attenzione a non spazzolare troppo energicamente, eviterai così il presentarsi di fastidiosi stimoli al rigetto.

Riscopri il filo interdentale

Spesso trascurato, il filo interdentale è fondamentale per eliminare la placca più insidiosa, che va a depositarsi tra un dente e l’altro, dove lo spazzolino non può arrivare. Ecco come utilizzarlo nel modo corretto:

  • Taglia 40-45 cm di filo e avvolgilo intorno alle dita medie, tenendolo ben fermo con pollice e indice;
  • Inserisci il filo delicatamente tra i denti fino alle gengive, ma senza sfregare;
  • Forma un arco verso l’esterno con il filo e segui la forma del dente fino ad estrarlo.

Questa procedura dovrebbe essere effettuata almeno una volta al giorno per assicurarsi di asportare anche i residui più persistenti.

Per completare al meglio la pulizia quotidiana puoi anche utilizzare il collutorio, che non può però sostituire gli altri elementi. Essendo liquido è in grado di raggiungere anche gli angoli più remoti della bocca, contribuendo a disinfettare il cavo orale e a rinfrescare l’alito.

Ecco dunque quei gesti automatici che dovrebbero accompagnarci da quando eravamo bambini, ma che spesso per pigrizia o per mancanza di tempo tendiamo a trascurare… un piccolo ripasso non fa mai male, soprattutto se a beneficiarne è il nostro sorriso!

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà visibile.