Un nuovo sito targato WordPress

Colgate pushbar #2

Labbra a canotto? Ecco il Kylie Jenner lip challenge

CONDIVIDI
, / 1297 0
Labbra a canotto? Ecco il Kylie Jenner lip challenge

L’attesissimo matrimonio Kim Kardashian – Kanye West non è riuscito a portare alla ribalta in Italia il ricchissimo e seguitissimo clan di sole donne made in USA, alla continua ricerca di notorietà.

Ma ecco che ci riprovano, l’ultima trovata delle sorelle Kardashian è quella di diffondere sulle piattaforme social “selfie” ritraenti le proprie labbra enormi, enfatizzate (secondo le loro dichiarazioni) dall’operato di un buon truccatore.

Tutte come Kylie Jenner

La 17enne Kylie Jenner, sorellastra minore di Kim Kardashian e responsabile della nuova “mania”, ha così scatenato una platea di ragazzine annoiate subito pronte a farsi trascinare, lanciando su Twitter il trend #KylieJennerLipChallenge.

Di cosa si tratta? Ragazze di ogni età, provenienti da ogni parte del mondo infilano le labbra in bicchierini o colli di bottiglia, aspirando ripetutamente l’aria in modo da generare una forte pressione che porta la bocca a gonfiarsi grazie all’effetto ventosa. Una bizzarra alternativa alla chirurgia estetica, insomma.

Il passo successivo? Condividere ovviamente!

Ecco dunque sfilare sui social network accompagnate dall’hashtag incriminato, una schiera di bocche enormi e tumefatte, contornate da lividi, tagli ed ematomi estesi… somiglianti a canotti malandati più che alle labbra di Angelina Jolie.

Ovviamente l’effetto è temporaneo, ma l’ampia diffusione della tendenza ha sollevato molte preoccupazioni tra esperti e non, generate dagli evidenti effetti collaterali di quello che vorrebbe essere solamente un gioco.

Cosa dice la scienza?

Il Dr. Dendy Engelman, direttore del reparto di Chirurgia Dermatologica presso il New York Medical College, ha spiegato le basi scientifiche di questo preoccupante fenomeno virale.

Una volta inserite le labbra in un bicchierino da whisky, iniziando ad aspirare si attiva una pressione negativa che conduce all’ostruzione dei vasi sanguigni. L’eccessiva concentrazione di sangue porta una reazione infiammatoria, con una successiva diffusione di impulsi chimici verso i tessuti morbidi… ed ecco servite le labbra a canotto!

Come visto in rete, la maggior parte delle “fanatiche dei labbroni” aspira aria per un tempo esagerato, superando anche i 60 secondi e riportando visibili danni al volto, accentuati in caso di pelle chiara e sensibile.

Da fenomeno virale a soluzione fai-da-te

Ispirate dal grande successo del “Lip challenge”, alcune aziende statunitensi si sono mosse velocemente per creare uno strumento ad hoc. Tutte quelle che non amano gli aghi o non vogliono accostarsi alla chirurgia estetica hanno ora la chance di sfoggiare, anche se per poco, labbra piene e carnose spendendo una cifra irrisoria.

Ma ha davvero senso? Questa ennesima trovata mostra ancora una volta come i ragazzi abbiano costantemente bisogno di conferme, sia che provengano dalla vita reale o dalle comunità online, anche se questo vuol dire prendere parte ad una trovata tanto buffa quanto dannosa.

Cattivi esempi?

Dopo tanto clamore, Kylie Jenner ha infine ammesso di essere ricorsa alla chirurgia estetica e non di essersi affidata ad un bravo truccatore, come aveva sempre sostenuto. Una moda innocua rischia dunque di trasformarsi in una spinta ai ritocchini estetici, che iniziano ormai anche in età adolescenziale.

Sei d’accordo con questa tendenza? O sarebbe meglio un ritorno al caro vecchio lip gloss?

 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà visibile.