Un nuovo sito targato WordPress

AIO – banner 940×60

Prevenzione dentale: ecco perché è importante

CONDIVIDI
, / 1055 0
Prevenzione dentale: ecco perché è importante

Con le vacanze ormai lontane, riprendiamo in mano le buone abitudini e ci concentriamo sulla salute del nostro organismo… e dei nostri denti.

Come? Per iniziare basta partire dalle più semplici e automatiche misure preventive, come le pratiche di igiene orale quotidiana, che se portate avanti con attenzione possono tenerci al riparo da seri problemi.

Colgate articolo

Ma queste non bastano, occorre infatti affiancare all’igiene orale domestica anche periodici controlli dal dentista di fiducia in grado di approfondire il monitoraggio dei fattori di rischio del cavo orale, aiutandoci a prevenire l’insorgere di fastidiosi disturbi, carie in primis.

 

Perché prevenire?

Molte volte i disturbi che affliggono i nostri denti non sono onerosi e si possono trattare con piccoli interventi di routine… ma perché non prendere le giuste precauzioni per evitare del tutto di incappare in fastidiosi problemi?

Curare denti e gengive così da mantenerli sani e allontanare i segni del tempo si rivela sempre la scelta migliore.

Certo, le componenti della nostra bocca tendono ad invecchiare e a deteriorarsi con il passare degli anni, ma con una strategia di prevenzione costante è possibile tenere a bada o allontanare del tutto patologie quali gengiviti, parodontiti e carie.

Non solo, le cure preventive portate avanti con attenzione nel corso degli anni contribuiscono senza dubbio al prolungamento della vita dei denti, oltre alla conservazione delle gengive e delle ossa che supportano le arcate dentarie.

 

Come prevenire?

Non dobbiamo dunque recarci dal dentista solo quando percepiamo un dolorino che non accenna a scomparire… controlli periodici, generalmente una o due volte l’anno, sono necessari per valutare attentamente lo stato dei nostri denti ed intervenire per rimuovere eventuali accumuli di placca o inestetismi poco piacevoli.

La rimozione di placca e tartaro, altrimenti detta detartrasi, è una pratica di routine, generalmente effettuata con metodi tradizionali o con l’ausilio del laser, al fine di ripristinare la condizione ottimale delle gengive e allontanare il pericolo di infezioni.

E l’ablazione del tartaro, insieme ad altre importantissime misure preventive quali il test del pH salivare, la sigillatura dei solchi dentali e la fluoroprofilassi, sono al centro dell’iniziativa promossa ogni anno dai dentisti dell’ANDI in collaborazione con Mentadent.

 

Grandi e piccini

L’Associazione Nazionale Dentisti Italiani, offrendo la possibilità di effettuare una visita di controllo gratuita e di accedere ai trattamenti di prevenzione fondamentali per la salute orale, mira dunque a far comprendere la reale importanza di una bocca curata e in salute.

Attraverso il test del pH salivare possiamo ad esempio monitorare la salute del cavo orale, arginando le gengiviti dovute al tartaro oppure l’insorgere di processi cariogeni. La saliva è infatti uno dei più importanti sistemi di difesa della nostra bocca, ma quando il pH subisce pesanti variazioni in senso basico o acido, le gengive e i denti possono risentirne, aumentando il rischio dell’insorgenza della carie.

Ai piccoli sono poi dedicate soprattutto le procedure preventive di sigillatura dei solchi dentali e di fluoroprofilassi.

La sigillatura consiste nell’applicazione di un materiale composito a fini protettivi nei solchi occlusali dei denti permanenti, soprattutto nei primi molari. Mentre attraverso la fluoroprofilassi, ossia la somministrazione di fluoro controllata nei bambini, è possibile favorire la mineralizzazione dello smalto e fortificare la capacità di contrasto degli agenti cariogeni.

Questi accorgimenti sono normalmente incoraggiati dai dentisti al comparire dei primi dentini permanenti, che devono essere adeguatamente curati e preservati.

 

È fondamentale dunque sviluppare una cultura della prevenzione dentale, in grado di spingerci a monitorare lo stato di salute della nostra bocca, che come abbiamo sottolineato più volte, può influire anche sul benessere dell’intero organismo… come si dice sempre “prevenire è meglio che curare”.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà visibile.