Un nuovo sito targato WordPress

TePe 940×60

Autunno: tempo di rinnovamento

CONDIVIDI
, / 954 0
Autunno: tempo di rinnovamento

La maggior parte di noi è abituata a considerare la cura del corpo solo occasionalmente o in circostanze particolari. Vogliamo apparire belli e curati in volto, ma il corpo viene spesso trascurato.

Ce ne preoccupiamo magari con l’inizio della bella stagione, in previsione dell’estate… non certo all’inizio dell’autunno. Sarebbe bene invece, anche in questo periodo, prendere in considerazione le cure adeguate, la giusta attività fisica e una corretta alimentazione.

 

Pelle d’autunno

La nostra pelle porterà sicuramente ancora qualche traccia dell’abbronzatura e in qualche punto risulterà macchiata o comunque poco luminosa, affaticata o segnata.

Non bisogna dimenticare infatti, che il sole oltre a regalare un colorito invidiabile che dona indistintamente a tutti, invecchia irrimediabilmente la cute. Come prendersi cura della pelle in questo periodo di transizione?

  1. Esfoliare: si parte da uno scrub su tutto il corpo o solo su quelle zone che mostrano la necessità di essere esfoliate. Potrai usare creme o fluidi contenenti microgranuli che, massaggiati sul corpo, eliminano lo strato superficiale dell’epidermide portando con sé impurità e cellule morte. In alternativa, puoi ricorrere al guanto di crine oppure a una spugna ruvida per frizionare la pelle. Anche questo trattamento, oltre a stimolare la circolazione, è utilissimo per levigare la pelle e togliere tracce di impurità o macchie lasciate dalla tintarella.
  2. Idratare: dopo la pulizia profonda, usa una crema emolliente, nutriente o idratante. Per il mantenimento di una pelle sana e luminosa è importante la costanza di una pulizia extra. Sicuramente preferibili per il corpo, anche se meno pratici, sono i detergenti naturali come la farina d’avena, di soia o di mandorle, l’argilla, e gli amidi di riso o frumento. Queste sostanze usate insieme all’acqua per la detersione quotidiana, oltre a eliminare impurità e depositi di sebo, tonificano e restituiscono colore e luminosità alla pelle.
  3. Viso: stesso discorso per il viso, dove uno scrub molto delicato può essere accompagnato da un prodotto idratante extra ricco ed eventualmente da una maschera restituiva ed emolliente.

 

Autunno in movimento

Dal punto di vista dell’attività fisica è bene non lasciarsi andare all’eccesso di relax.

  1. Movimento: è consigliabile svolgere tutte le attività che tendono a ripristinare la circolazione sanguigna come moto, nuoto o sport in generale. Rientrare nella quotidianità riprendendo gli impegni consueti può infatti voler dire rituffarsi nella sedentarietà, per esempio se si svolge un lavoro che costringe a stare seduto o in piedi a lungo.
  2. Relax: di pari passo può essere molto utile prendere in considerazione qualche ciclo di massaggi rigeneranti, toccasana soprattutto per le estremità. In alternativa potrai affidarti a meditazione e yoga… ma ricorda che sono estremamente salutari anche semplici passeggiate all’aria aperta, in contatto con la natura.
  3. Riposo: lo stato di benessere fisico e psicologico passa attraverso un buon riposo e un buon sonno. Non sottovalutare questo aspetto, cerca di dormire a lungo.
  4. Alimentazione: sappi che ogni iniziativa per migliorare il corpo deve essere “supportata” da una dieta variegata, con una prevalenza di cibi di origine vegetale come riso e cereali, una giusta quantità di verdure e molta frutta fresca.
  5. Sarebbe bene ridurre il consumo di prodotti animali, di cibi troppo grassi, fritti, dolci e zuccheri. Se si vuole mantenere giovane la pelle del viso e del corpo, è necessario evitare gli stravizi: limita quindi l’uso di alcolici, del caffè e, naturalmente, del fumo (la combinazione poi di questi tre elementi risulta estremamente dannosa).
  6. Idratazione: fondamentale è bere molta acqua, che idrata dall’interno restituendo alla pelle luminosità e morbidezza. È una buona abitudine quella di consumare qualche tisana, scegliendola a seconda della necessità: facilitano la digestione, la diuresi, il drenaggio e il relax.

 

E i capelli?

Tra estate e autunno i capelli possono rivelare qualche insofferenza. Guarda attentamente i tuoi… spesso, dopo le vacanze al mare sono un vero disastro.

Purtroppo i capelli che risentono maggiormente dei danni di sole, vento e acqua di mare sono quelli tinti poiché subiscono un vero stress che li scolorisce, inaridisce, sfibra e li rende sicuramente più crespi e fragili. Vediamo dunque come porre rimedio:

  1. Verifica con il parrucchiere se è sufficiente agire dando una spuntata ai capelli o se è necessario eseguire un intervento più radicale. Se il taglio ha perso la linea, le punte si presentano sdoppiate e i capelli spezzati, sarebbe bene tagliare e usare prodotti per cure “vigorose”.
  2. Oltre che dalle forbici, i capelli troveranno giovamento da impacchi emollienti, maschere idratanti e ammorbidenti, lozioni riparatrici e fiale restituenti. Associa questi trattamenti a un delicato massaggio che, oltre a fare penetrare meglio il prodotto, servirà anche a risvegliare la circolazione sanguigna.
  3. Lava i capelli in modo appropriato cercando di usare il phon il meno possibile. Ricorda che il balsamo è un alleato prezioso: rende i capelli morbidi e facili da pettinare. Se i tuoi capelli sono tinti, e al rientro dal mare si presentano schiariti o scoloriti, non cercare di migliorare la situazione semplicemente facendo un’altra tintura.
  4. È importantissimo unire all’effetto ristrutturante dei prodotti cosmetici e tricologici anche l’azione di integratori alimentari, utili a migliorare il tono dei capelli.

 

Tra pelle e capelli non dimenticare infine la cura della tua bocca… seguire le pratiche di igiene orale è importante in ogni stagione dell’anno!

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà visibile.