Un nuovo sito targato WordPress

Le 5 diete più strane da evitare

CONDIVIDI
, / 863 0
Le 5 diete più strane da evitare

In vacanza siamo tutti più rilassati e tendiamo a regalarci qualche sfizio extra… una coppetta di gelato dopo cena, un pezzo di pizza a merenda, qualche salatino all’aperitivo.

Tornati a casa però il primo pensiero è fiondarsi sulla bilancia per fare la conta dei chili da smaltire durante l’inverno.

 

Che fatica!

Come? Iniziando una dieta ovviamente! Il panorama delle diete più o meno miracolose è infatti in continua espansione: “Meno 10 chili in 2 settimane”, “Perdi 5 chili in una settimana” … tutti prima o poi cediamo alla tentazione di affidarci ad una soluzione che promette risultati strabilianti con un minimo dispendio di energie.

Ed è proprio l’energia la nostra preoccupazione principale. Fare fatica non piace a nessuno, l’esercizio fisico richiede tempo e dedizione, sottraendo risorse ad attività certamente più piacevoli, come controllare l’andamento della bacheca di Facebook o navigare senza meta su Internet.

Ecco quindi spuntare come funghi diete di ogni tipo, sponsorizzate da questa o quella celebrity che ne elencano le miracolose proprietà benefiche.

Tra queste, alcune spiccano per audacia e originalità, o semplicemente per l’assurdità del regime che propongono… e ovviamente sono da evitare, in quanto di benefico hanno ben poco. Ecco quelle che ci hanno divertito di più:

 

La dieta Paleo – Si basa su un ritorno al passato, letteralmente all’Era Paleolitica, per riacquistare la capacità di tenere a bada il proprio peso e proteggere l’organismo dalle malattie.

Il nutrizionista Loren Cordian, ideatore della dieta, sostiene infatti che i moderni metodi di conservazione del cibo abbiano snaturato le proprietà degli alimenti, impoverendoli di proteine, sali minerali e vitamine. La nostra alimentazione inoltre è molto sbilanciata a favore dei carboidrati e dei grassi saturi, che sovrastano l’apporto di proteine e sostanze nutritive utili al nostro organismo.

Cosa prevede? Il regime alimentare quotidiano deve essere composto da un 20-35% di proteine e da una percentuale ridotta di carboidrati e grassi, che va dal 20 al 40%. Aumenta di molto in sostanza il consumo di carne, pesce, frutta secca, verdura e frutta, mentre si riduce l’apporto di alimenti “raffinati” e lavorati.

Basta tornare con la mente a quando tutte le tecnologie moderne non esistevano e il gioco è fatto.

La Dieta Monotema

 

La dieta Monotema – Colazione con frullato di banana, pranzo con banana a fettine e cena con purea di banane… già stufi? Ecco la dieta monotema, che si concentra su un unico alimento introdotto in diverse varietà nel corso della giornata. E se le banane non vi soddisfano, potete provare con le patate, o le carote, o i broccoli a voi la scelta. Unica condizione perché il tutto funzioni è quella di andare a letto prima della mezzanotte, una dieta per Cenerentole moderne insomma.

 

La Purple Diet – Altrimenti detta “Dieta dei cibi viola”, prevede il consumo di alimenti dal colore viola per almeno 3 giorni alla settimana.

Perché il viola? Pare che i cibi di questo colore, come more, ribes nero, prugne, fichi, melanzane, radicchio e patate viola, abbiano una concentrazione maggiore di proprietà antiossidanti. Tuttavia si tratta chiaramente di un regime squilibrato e povero di preziosi elementi nutritivi.

 

La dieta Crudista – Energicamente sostenuta da Gwyneth Paltrow, questa dieta predilige alimenti non cotti e consumati allo stato più naturale possibile, come frutta e verdura di stagione, germogli di ogni genere, latte non pastorizzato, tofu, pesce, carne e uova.

Si sottolinea il fatto che una volta cotti, gli alimenti perdano una gran quantità di sostanze nutritive che si rivelano invece importanti per il mantenimento dell’organismo. Condimenti e grassi saturi sono ovviamente off-limits, come le cotture a temperature oltre i 46° C.

 

La dieta della Vodka – Ultima ma non per originalità, ecco la dieta che sostituisce ogni bicchiere di vino con uno di vodka, molto meno calorico. È riservata agli amanti del freddo e dell’assurdo, equipaggiati di una buona resistenza all’alcool.

 

State scegliendo quella che fa per voi? Purtroppo dobbiamo darvi una brutta notizia: per dimagrire e soprattutto, mantenere il corpo sano e attivo in modo corretto, la soluzione più efficace è una dieta equilibrata che comprenda tutti gli alimenti. Basta ridurre le porzioni e, udite udite, dedicare qualche ora alla settimana ad un sano esercizio fisico… di certo non sarà tempo sprecato!

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà visibile.