Un nuovo sito targato WordPress

Colgate pushbar #2

Dieta detox: pronti alle vacanze?

CONDIVIDI
, / 780 0
Dieta detox: pronti alle vacanze?

Siamo ormai in piena estate: qualcuno è già sdraiato sulla sabbia con il PC a chilometri di distanza, qualcun altro è ancora in ufficio a sudare, sperando che le vacanze arrivino in men che non si dica… ma il nostro corpo è pronto?

Spesso prima della prova costume ci sentiamo gonfie, stanche e stressate, forse a causa dello stile di vita frenetico che conduciamo e dello stress continuo che regna sulle nostre giornate.

Per questo motivo, prima di fare le valigie potrebbe essere utile ricorrere ad una dieta disintossicante, o dieta detox, che ha lo scopo di depurare il nostro organismo dalla miriade di tossine accumulate ogni giorno a causa dell’inquinamento, del cibo che mangiamo e dello stress psicologico a cui siamo sottoposti.

 

Depurare sì, ma nel modo giusto

La dieta detox può essere un vero toccasana per l’organismo, a condizione che sia scelta con cura e che non presenti caratteristiche estreme che andrebbero a danneggiare il metabolismo.

Tra le innumerevoli diete depurative che prevedono solo l’introduzione di alcune varianti di alimenti, alcune infatti non tengono conto delle esigenze e del fabbisogno del corpo, rischiando di diventare dannose. Quali obiettivi bisogna considerare?

  • Eliminare le scorie: cibi drenanti e antiossidanti possono disintossicare intestino e fegato, contribuendo a combattere la ritenzione idrica che causa la tanto odiata cellulite.
  • Bruciare i grassi: un buon inizio potrebbe essere evitare tutti gli alimenti composti da alte percentuali di grassi saturi e idrogenati.

Intraprendere una dieta disintossicante con l’obiettivo principale di perdere peso può rivelarsi tuttavia un fallimento, in quanto un simile regime alimentare è utile a depurare l’organismo e proprio per questo non deve essere adottato per più di 1-2 giorni.

 

No al digiuno!

Come anticipato dal nome stesso, la dieta detox prevede un regime alimentare dominato dalla presenza di frutta fresca e verdura, con una limitazione considerevole dei carboidrati assunti, limitati a piccole quantità e preferibilmente integrali.

Non elencheremo menu giornalieri e diete mono alimento, sappiate solo che le proteine di origine animale sono generalmente da escludere, ad eccezione di carni bianche molto magre come tacchino o pesce azzurro. Anche i formaggi vanno ridotti, preferendo alimenti crudi e fibrosi, ricchi di vitamine e sali minerali.

Ҫa va sans dire, una dieta purificante per essere tale deve prevedere un apporto d’acqua superiore a quello solito, integrato con frullati e spremute salutari.

 

Di professione detox

Possiamo però elencare una serie di alimenti che non possono proprio mancare in una dieta detox:

  • Frutti rossi
  • Asparagi
  • Cavolfiori
  • Carciofi
  • Pompelmo
  • Broccoli
  • Cereali rigorosamente integrali
  • Cipolle
  • Finocchi
  • Sedano
  • Thè verde

Ovviamente una dieta di solo frutta e verdura non è sufficiente a mantenere l’organismo attivo durante la giornata, è necessario dunque integrare questi cibi con un minimo giornaliero di carboidrati, grassi e proteine.

 

Pro e contro

  • Mentre l’organismo si depura, è possibile anche verificare la perdita di qualche chilo;
  • È sconsigliata in caso di gravidanza, allattamento, patologie renali e deperimento;
  • Superando le 24-48 ore di detox si rischia l’effetto opposto, ossia l’accumulo di molecole tossiche.

Preparare il corpo alle vacanze o recuperare dopo qualche cena abbondante di troppo non è poi così difficile, ricorda però che una dieta depurativa è utile solo se seguita per un tempo ridotto e senza troppe rinunce!

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà visibile.